20160703_081456

Un sondaggio di Confesercenti monitora i risultati e benefici economici generati dal grande evento di Christo sul lago di Iseo

Come anticipato nei giorni scorsi, il Comitato Territoriale della Confesercenti di Iseo, ha voluto mettere nero su bianco i risultati economici e i benefici derivanti dall’evento mondiale “The Floating Piers” che si è tenuto dal 18 Giugno al 3 Luglio.

Il sondaggio on line, promosso da Confesercenti, ha visto il coinvolgimento di 6 tipologie di impresa: ristoranti, bar, alberghi, campeggi all’aria aperta, commercio al dettaglio alimentare e le attività di commercio al dettaglio di abbigliamento.

“Le imprese che abbiamo coinvolto – spiega Mirko Costa, responsabile Settore Turismo di Confesercentisono collocate tra Iseo, Sulzano, Marone, Monte Isola fino a Pisogne. Abbiamo avuto un tasso di risposta importante. Infatti, su un bacino di 174 imprese coinvolte, si è registrato un riscontro da quasi  il 50% degli intervistati”. “Abbiamo rilevato – continua Costaun Sebino a due velocità. Aziende che hanno triplicato i loro affari e aziende che, nonostante gli investimenti affrontati in previsione dell’evento, non hanno avuto un’adeguata copertura in termini di fatturato”.

Dall’analisi si evidenzia che il 77% delle imprese intervistate ha investito nel periodo antecedente l’evento e principalmente su quattro segmenti. Acquisto scorte (31,4%), incremento del personale (11,4%) migliorie nella struttura (22,9%) e un restante 34,3% in opere di manutenzione ordinaria dell’attività.

Il ritorno economico positivo ha investito il 45,7% e, precisamente, il 37,1% con incrementi di fatturato e l’8,6% con coperture totali dell’investimento sostenuto.

“Un dato sicuramente interessante – commenta Alessio Merigo, Direttore Generale di Confesercenti della Lombardia Orientale -, che mette in luce un dato. Solo le imprese – principalmente del settore Bar, Ristoranti e negozi alimentari – collocate in determinate zone strategiche, hanno beneficiato di un incremento, ovvero le imprese vicine ai parcheggi o alla zona di accesso ai battelli dove si è concentrato la massa di persone pronte a raggiugere il ponte”.

Sensibilmente diversa la situazione delle strutture ricettive, che, indipendentemente dalla collocazione, hanno beneficiato di un incremento di presenze turistiche importante. Un 60% ha visto incrementi di prenotazioni, in gran parte registrando il tutto esaurito. Leggermente differente i campeggi all’aria aperta che hanno confermato le prestazioni 2015 senza particolari aumenti. 

Se andiamo poi ad analizzare i mercati di riferimento che hanno visitato il Sebino durante il Floating Piers, scopriamo che gran parte del mondo è passata di lì!  Germania, Nuova Zelanda, Inghilterra, Olanda, Svizzera, America del Nord, Belgio, Russia e Giappone.  “Questo – prosegue Piergiorgio Piccioli, Presidente di Confesercenti della Lombardia Orientale ha portato ad un risalto mediatico molto importante per quelle zone turistiche, che ora dovranno essere in grado di mantenere tale trend positivo”.

Abbiamo cercato di capire anche quali siano state le cause che hanno determinato questo “Sebino a doppia velocità”. Tra le risposte, il 34,3% ha dichiarato che durante quelle giornate di grande afflusso, in determinati orari, per garantire la sicurezza delle persone, gli accessi ai centri storici limitrofi a Sulzano erano chiusi. Ciò ha provocato una limitazione nella fruizione delle attività.

Nessuno, tra gli intervistati, ha imputato il problema alla mancanza di parcheggi, e il 34,3% ha dichiarato che la macchina organizzativa non poteva gestire in modo migliore l’evento. visto il massiccio e inaspettato afflusso di persone.

Se volessimo stilare una classifica, le attività di commercio al dettaglio non alimentare sono quelle che meno hanno beneficiato dell’evento. Ricordiamo che il 2 Luglio era il primo giorno dei saldi e, alla luce delle proibitive condizioni di accesso ai centri storici, molte persone non hanno approfittato dei primi giorni di sconto.

“Questo evento – conclude il presidente Piccioli -, insieme all’Expo terminato pochi mesi fa, ha collocato la Lombardia come destinazione turistica di eccellenza. Confidiamo che l’effetto di risonanza favorisca il ritorno del turista sul territorio del Sebino”.

Confesercenti della Lombardia Orientale
Via Salgari 2/6 Brescia
Tel. 0302421697
e-mail: info@comservizi.it

Share


Commenti chiusi.


0