epasa itacoMondo dell’artigianato e mondo dell’impresa si uniscono: nasce il nuovo patronato “EPASA-ITACO” cittadini e imprese

E’ stato presentato oggi, nella sede del CNA di Brescia, EPASA-ITACO, il nuovo patronato che ha preso forma dalla fusione di Epasa Cna e Itaco Confesercenti.

Il nuovo soggetto, nato con l’obiettivo di offrire un diverso modello di welfare e rispondere ai nuovi bisogni con servizi di consulenza altamente professionali, non solo degli imprenditori ma anche delle loro famiglie e dei cittadini in generale, comprende 750 operatori, 387 sedi in tutte le regioni italiane e in altri nove Paesi (Australia, Argentina, Belgio, Brasile, Canada, Francia, Germania, Stati Uniti e Svizzera). “Epasa-Itaco Cittadini e Imprese”, per produzione e capillarità territoriale, si colloca già tra i principali patronati italiani.

A dare l’annuncio, sono stati Eleonora Rigotti, Presidente CNA Brescia; Alessio Merigo Direttore Confersercenti Brescia; Valter Marani Direttore Epasa-Itaco Cittadini e Imprese; Giorgio Cappelli Presidente Vicario Epasa Itaco Cittadini e Imprese; Elsa Maccarinelli  referente Epasa-Itaco Cittadini e Imprese c/o CNA Brescia e Thomas Vomstein referente Epasa-Itaco Cittadini e Imprese c/o Confesercenti Brescia.

Epasa-Itaco rappresenta un “valore aggiunto”, hanno sottolineato Rigotti e Marani, in quanto sia il CNA sia Confesercenti sono impegnate a produrre azioni e proposte  finalizzate allo sviluppo del sistema di welfare italiano, per cui l’operazione compiuta permette di innovare nel settore e accrescere il reciproco potenziale Oggi, le esigenze di compatibilità di bilancio dello Stato, congiunte alle dinamiche demografiche, impongono il superamento di vecchi impianti e ci spingono a individuare soluzioni di welfare mix, dove sia più rilevante il ruolo che possono svolgere le Pmi.

“E’ un atto di coraggio che due associazioni, con i loro rispettivi patronati, decidano di intraprendere insieme questo percorso per il sostegno alla persona – ha osservato Alessio Merigo –. E’ il segno della capacità di mettere da parte i particolarismi e pensare in rete. A Brescia possiamo unire professionalità storiche consolidate nel tempo, che hanno già portato a risultati importanti”.

Con la forza di due grandi confederazioni che provengono da settori economici diversi, si sta lavorando  alla costruzione di un patronato efficiente e  moderno – ha rilevato Giorgio Cappelli -, in grado di dare risposte ai cittadini e alle famiglie in tema di maternità, assegni familiari, pensioni etc. Ci sono tutte le premesse per fare veramente un buon lavoro”.

 

CONFESERCENTI DELLA LOMBARDIA ORIENTALE
Via Salgari 2/6 Brescia
Tel. 030 2421697
e-mail: info@comservizi.it

Share


Commenti chiusi.


0