ristrutturazioini

Detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e

riqualificazione energetica degli edifici

Il DL 63/2013, che  è entrato in vigore il 6.6.2013 e sarà convertito in legge entro il 4.8.2013 ha introdotto le seguenti novità:

proroga fino al 31.12.2013 della detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 96.000,00 euro per unità immobiliare;

detrazione IRPEF pari al 50% delle spese documentate per l’acquisto di mobili, ove sia collegato ad un intervento di ristrutturazione, nel limite di spesa di 10.000,00 euro;

passa dal 55% al 65% la detrazione IRPEF/IRES delle spese per interventi di riqualificazione energetica degli edifici sostenute dal 6.6.2013 al 31.12.2013, con l’esclusione di alcune tipologie di spese.

1. PROROGA DELLA DETRAZIONE IRPEF DEL 50% PER GLI INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO SOSTENUTI FINO AL 31.12.2013

La detrazione IRPEF del 50% compete alle spese pagate dal 26.6.2012 al 31.12.2013 su un ammontare complessivo massimo pari a 96.000,00 euro.

Dal 1.1.2014, salvo modifiche o proroghe, la detrazione Irpef tornerà al 36% e l’ammontare complessivo massimo a 48.000,00 euro.

2. NUOVA DETRAZIONE IRPEF DEL 50% PER L’ACQUISTO DI MOBILI

L’art. 16 co. 2 del DL 4.6.2013 n. 63 prevede una nuova detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo “dell’immobile oggetto di ristrutturazione” (c.d. “bonus arredamento”).

La principale condizione per beneficiare della nuova detrazione del 50% è rappresentata dal fatto che i mobili acquistati devono essere finalizzati all’arredamento dell’unità immobiliare residenziale oggetto di interventi di ristrutturazione.

Non possono ottenere l’agevolazione, quindi, coloro che:

rinnovano solo l’arredamento senza aver eseguito interventi di recupero;

acquistano mobili per arredare un’abitazione di nuova costruzione.

Limite massimo di spesa

L’ammontare complessivo della spesa agevolabile per l’acquisto di mobili non può essere superiore a 10.000,00 euro. Pertanto, la detrazione dall’IRPEF lorda può arrivare fino a 5.000,00 euro.

3. DETRAZIONE IRPEF/IRES PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: PROROGA DELLA DETRAZIONE E AUMENTO DELLA PERCENTUALE DAL 55% AL 65%

Alle spese sostenute dal 6.6.2013 e fino al 31.12.2013 per gli interventi volti alla riqualificazione energetica degli edifici, si applica una detrazione IRPEF/IRES nella misura del 65% (in luogo del precedente 55%), con l’esclusione di alcune tipologie di spese di seguito specificate.

Esclusioni dalla detrazione del 65%

La detrazione IRPEF/IRES del 65% non si applica alle spese sostenute per:

gli interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia;

la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

Per i suddetti interventi, pertanto, potrà essere fruita solo la detrazione del 55% per le spese sostenute entro il 30.6.2013 (precedente limite temporale di applicazione dell’agevolazione).

Per poter usufruire di questa detrazione è necessario l’invio della documentazione all’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Salvo ulteriori proroghe, a decorrere dalle spese sostenute dall’1.1.2014 per gli interventi di risparmio energetico sarà applicabile soltanto la detrazione IRPEF del 36%.

Per informazioni

Confesercenti della Lombardia Orientale
Via Salgari 2/6
tel.: 0302421697
e-mail: info@comservizi.it

Share


  1. .

    tnx for info!…

  2. .

    thanks….

  3. .

    áëàãîäàðåí!…

  4. .

    tnx for info….

  5. .

    ñïñ….

  6. .

    good….

  7. .

    tnx for info!!…

  8. .

    áëàãîäàðåí!!…

  9. .

    good….

  10. .

    thank you….

  11. .

    áëàãîäàðþ….

  12. Jay

    .

    ñïñ!…


0