conf

Richieste di chiarimenti al Governo perchè faccia luce sulla normativa sul canone

 

Ieri la RAI, con un proprio comunicato, è intervenuta, sulla spinosa e controversa questione del “CANONE SPECIALE“, precisando che il pagamento dell’abbonamento non è dovuto dalle imprese, per il possesso di apparecchi come computer e similari, normalmente non finalizzati alla ricezione dei programmi televisivi.

Si tratta di un importante primo risultato ottenuto grazie alla nostra azione di denuncia ma, ancora, non completamente esaustivo.

Secondo quanto specificato dalla RAI, il pagamento del CANONE SPECIALE è dovuto dalle imprese solo in caso di possesso di “computer utilizzati come televisori (digital signage)”.

Una definizione assolutamente priva di valore giuridico e assolutamente ambigua.

Con “digital signage” si indica solitamente una particolare forma pubblicitaria, i cui contenuti vengono mostrati ai destinatari attraverso schermi elettronici. Un utilizzo decisamente più assimilabile a quello di un cartellone digitale che di un normale televisore.

Siamo già ulteriormente intervenuti nei confronti del Governo per chiarire al di là di ogni dubbio, e in via definitiva, la normativa sul canone.

 

Per informazioni:

Confesercenti Provinciale di Brescia
Via Salgari 2/6
tel.: 030 2421697
e-mail: info@comservizi.it

 

Share


  1. .

    good….

  2. .

    ñïàñèáî!!…

  3. .

    ñïàñèáî çà èíôó!…

  4. .

    ñýíêñ çà èíôó!…

  5. .

    ñïñ!…

  6. .

    áëàãîäàðåí!!…

  7. .

    ñïñ çà èíôó….

  8. .

    thanks!!…


0