P6300288

Firmato il protocollo d’intesa per la valorizzazione del Commercio Urbano

 

 

Il 30 giugno 2010 a Desenzano del Garda, si è concretizzata la comune volontà di più associazioni, consorzi e comitati rappresentativi di migliaia di operatori commerciali che, insieme a Confesercenti, hanno firmato un protocollo d’intesa volto al sostegno e alla valorizzazione del Commercio urbano.

Il caso che ha dato il “la” al progetto (ma potremmo parlare della classica goccia che ha fatto traboccare il vaso) riguarda proprio Desenzano del Garda, dove si parla in questi giorni di un megaprogetto per insediamenti denominati in vario modo, ma che richiama chiaramente centri o parchi commerciali.

Confesercenti, assieme ai comitati e consorzi aderenti all’iniziativa, vuole contenerne la presenza e il prolifereare, dando di converso sostegno al piccolo commercio, elemento in grado di dar vita e vitalità ai centri storici  impedendone lo spopolamento e la desertificazione.

Come ha spiegato Alessio Merigo, Direttore Generale Confesercenti Provinciale di Brescia, è “fondamentale che Regione Lombardia, cui va riconosciuto il merito di aver dato un segnale concreto con il bando dei Distretti Ubani del Commercio, continui coerentemente nel solco tracciato da questa politica, che non può e non deve abbinarsi al rilascio di concessioni e autorizzazioni per l’ apertura di nuovi parchi commerciali”.

“Contro questa piaga è invece fondamentale – continua Merigo –  che le amministrazioni comunali assumano una posizione chiara, senza esitazioni e rivalità inutili, unendosi nella causa comune di canalizzare maggiori investimenti a favore dei centri urbani, per evitarne il degrado e recuperare la socialità”.

Significativi i dati illustrati da Fabbio Baitelli, vicedirettore Confesercenti: “la provincia di Brescia dispone oggi di una densità commerciale assai superiore alla media regionale, che pure è la più elevata a livello nazionale”.

In particolare tra 2008/2009 il rapporto tra superfici commerciali e abitanti ha addirittura registrato un arretramento degli esercizi di vicinato a fronte di una crescita significativa nelle medie strutture ed impetuosa nelle grandi. Considerato che gli esercizi di vicinato sono prevalentemente collocati nei centri urbani, mentre le medie, e soprattutto le grandi strutture, privilegiano gli ambiti extraurbani, si può concludere che la presenza dei poli commerciali esterni ha impoverito la consistenza del piccolo commercio nei centri storici.

Il comitato che il 30 giugno a Desenzano ha preso vita (al quale hanno aderito associazioni da tutta la provincia fino alla Valcamonica)  chiederà alle istituzioni (previsti a breve incontri con il Prefetto di Brescia,  rappresentanti della Regione Lombardia, della Provincia di Brescia e dell’Associazione Comuni Bresciani) una politica di sostegno al piccolo commercio, che limiti la grande distribuzione a livelli compatibili con le altre tipologie dustibutive, per tentare di recuperare un equilibrio che ad oggi nella provincia di Brescia pare già ampiamente compromesso.

Clicca sui link di seguito per ulteriori dettagli:

Per informazioni:

e-mail: info@comservizi.it
tel.: 030/2421697

 P6300291P6300300P6300289 P6300304

Share


  1. .

    ñïñ!!…


0